mercoledì 20 dicembre 2017

2017: UN ANNO DI INTENSE ATTIVITA' E DI LOTTE DEL COMITATO

In occasione di fine anno, in qualità di Presidente del Comitato ritengo doveroso trasmettere un'informativa ai Soci e sostenitori per relazionare con un breve consuntivo le attività predisposte nell'anno 2017, in periodo successivo all'assemblea dei Soci effettuata nel mese di aprile:
 In riferimento all'ESPOSTO presentato dal Comitato alla Procura della Repubblica di Treviso in data 2 dicembre 2016 non è stato rilevato alcun riscontro; con la disponibilità di un Avvocato sarebbe possibile conoscerne l'iter.
 In data 21 aprile 2017 l'ENAC – Ente Nazionale per l'Aviazione Civile ha pubblicato un avviso sui quotidiani "Corriere della Sera" / "La Tribuna" / "Corriere del Veneto" inerente lo «STRUMENTO DI PIANIFICAZIONE E OTTIMIZZAZIONE AL 2030 DELL'AEROPORTO DI TREVISO».
A seguito delle ripetute bocciature dei due "master plan" presentati precedentemente (anni: 2007 – 2012), l'ENAC a nome del gestore dell'aeroporto di Treviso insiste nella richiesta di incremento dell'attività aeroportuale trevigiana anche se quantitativamente più ridotta rispetto la precedente: 22.500 movimenti aeronautici annui = 19.000 aviazione civile (Ryanair – Wizzair) + 3.500 aviazione generale = 62 movimenti medi giorno.
Rispetto al limite autorizzato si tratta di un incremento dell'attività aeroportuale, mascherato come ottimizzazione di quanto normalmente viene attuato dal gestore nella totale indifferenza delle Autorità preposte a far rispettare le specifiche Normative; il Comitato persiste nell'attività di contrasto per far valere le istanze atte a tutelare la Salute pubblica e la Qualità della Vita.
Già negli anni 2010 – 2012 sono stati superati i 20.000 movimenti annui e per l'anno in corso il consuntivo riferito al mese di ottobre, con due settimane di sosta, risulta pari a 17.754, con la prospettiva quindi di raggiungere e forse superare i 21.000 movimenti aeronautici.
Dal contesto si evince chiaramente che l'obiettivo segnalato con l'ultima proposta di incremento presentata verrà raggiunto abbondantemente entro il prossimo anno, senza alcun opera di mitigazione/compensazione e senza tener conto di alcun vincolo normativo; altro che 2030!!. Questa è la realtà.
Al riguardo il Comitato ha presentato specifiche OSSERVAZIONI sui tanti aspetti influenzati dalla gestione aeroportuale; si riportano i principali argomenti trattati:
 ATTIVITA' NOTTURNA
 CONCENTRAZIONE AEROPORTI
 DEPOSITO CARBURANTI
 IMPATTO VOLATILI
 INQUINAMENTO ACUSTICO
 INQUINAMENTO ATMOSFERICO
 INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO
 INQUINAMENTO SISTEMA AGRO-ALIMENTARE
 NUOVE ROTTE DI DECOLLO PER RIDUZIONE IMPATTO SU TERRITORIO
 PARCO NATURALE REGIONALE DEL FIUME SILE
 PIANO DI RISCHIO
 SALUTE PUBBLICA
 SCARICHI IDRICI IN FIUME SILE E STRADA NOALESE
 SPOSTAMENTO COPERTURE TETTI (vortex strike)
 SUOLO E SOTTOSUOLO
 VIABILITA' SU STRADA SR 515 NOALESE / PARCHEGGI.

La predisposizione di tale documentazione, che ha richiesto un notevole impegno, è stata ulteriormente integrata con la negativa verifica del rispetto da parte della gestione aeroportuale degli impatti ambientali, definiti da una nuova Normativa ufficializzata in data 21/07/2017, con l'auspicio di una doverosa considerazione da parte delle Commissioni regionale e nazionale di Valutazione Impatto Ambientale che generi un definitivo vincolante parere in linea con i precedenti; il verdetto è atteso nel breve periodo.
 Nel corso dell'annuale assemblea è stata presentata da un Legale la possibilità di predisporre una vertenza contro la società di gestione dell'aeroporto "Canova" di Treviso AerTre S.p.A., Ryanair Limited, Ministero della Difesa, Aeronautica Militare avente ad oggetto: "Procedimento ordinario avanti l'Autorità Giudiziaria competente in materia di inquinamento atmosferico ed acustico ed avente valore indeterminato".
La proposta non è stata formalizzata ed è stata congelata, causa previsto rilevante esborso economico che l'attuale disponibilità finanziaria del Comitato non può consentire.
 A seguito sentenza di condanna al pagamento dei danni causati dal "vortex strike", da parte della compagnia Ryanair, in una abitazione di Quinto di Treviso, è stata verificata la possibilità di conferire un incarico ad una società specializzata con l'intento di "procedere con appropriate istanze volte al riconoscimento del diritto relativo al ristoro di un danno patrimoniale e/o esistenziale concernente il deprezzamento immobiliare". Era prevista la stipula di un'autorizzazione individuale con la società di riferimento ed il raggiungimento di un consistente numero di adesioni: minimo 150.
Dopo ripetute verifiche è stato soprasseduto all'obiettivo causa ritenuta economica preventivata dalla società, ritenuta troppo esosa.
 In considerazione di quanto sopra evidenziato, il Comitato ha intrapreso un contatto con l'Associazione di volontariato autonoma CODACONS: "Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori" per impostare possibilmente qualche azione risarcitoria per il conclamato superamento dei limiti acustici stabiliti in Comune di Quinto di Treviso all'esterno delle zone di pertinenza aeroportuale, per il mancato rilevamento dell'inquinamento atmosferico, per il mancato parere sanitario su esposizione al rischio salute degli abitanti, per il deprezzamento degli immobili, …..
Il Codacons è fornito di un "vivace ed agguerrito ufficio legale" ed opera "senza fini di lucro a base democratica e partecipativa, persegue esclusivamente obiettivi di solidarietà sociale" ed "ha quale sua esclusiva finalità quella di tutelare con ogni mezzo legittimo, ed in particolare con il ricorso allo strumento giudiziario, i diritti e gli interessi di consumatori ed utenti …..per controllare l'operato dei soggetti pubblici e privati a tutela dei diritti civici della collettività e del singolo".
Il rapporto è appena iniziato ed in caso di sviluppo positivo, sarà indetta un'assemblea per illustrare le risultanze e per chiedere il mandato ai Soci.
Quanto riportato evidenzia le principali iniziative effettuate in corso d'anno, con la prospettiva di raggiungere risultati concreti, supportati dall'accredito delle donazioni relative all'aliquota 5xmille ottenuto per la prima volta (2.943,25 euro) e dalla partecipazione attiva dei Soci.
In qualità di Presidente, unitamente ai Componenti del Comitato Esecutivo, trasmetto un cordiale saluto ed un sentito Augurio di Buone Feste, con nuovo Anno che sia portatore di Benessere per
tutti Voi e per le Vostre Famiglie.
Il Presidente
Giulio Corradetti
ASSOCIAZIONE COMITATO PER LA RIDUZIONE DELL’IMPATTO AMBIENTALE
DELL’AEROPORTO DI TREVISO

0 commenti:

Posta un commento