domenica 5 febbraio 2017

SHANGHAI INIZIA DAL QUARTIERE S. GIUSEPPE

Quello che si sta programmando a S. Giuseppe è un disastro ambientale annunciato come se in quel luogo ce
ne fosse ulteriormente bisogno. Già la centralina di Strada S. Agnese nel quartiere S. Giuseppe da quando è stata postata ha sempre dato il PM 10 al di fuori della norma annuale, con la realizzazione del Piano degli Interventi (P.I.) si prevede una situazione abientale che potrebbe superare Shangai una delle metropoli più inquinate del pianeta! Non siamo contro tutte le opere programmate ma aggiungere ad un aeroporto, tra l'altro senza V.I.A. Valutazione Impatto Ambientale obbligatoria per legge, altri insediamenti commerciali e logistici sono una follia sia in termini ambientali che
sociali. Inoltre contestiamo i Piani d'intervento così presentati, senza almeno gli schizzi, i disegni, un'idea concretamente “immaginabile” di quello che si vuol fare. Insomma un P.I. con su scritto due volte people mover sembra la stessa strategia usata dai colonizzatori che davano gli specchi ai nativi in cambio dell'oro che in questo caso corrisponde alla svendita della Salute Pubblica! Non esiste e neanche è stata ricercata la sostenibilità ambientale e neanche sociale ma quello che terrorizza è la sostenibilità economica che per il P.I. programma complesso 1;2;3 non c'è! Al momento non ci sono né soldi pubblici né soldi dei privati, Marchi e la SAVE ha già declinato con un no grazie! Il pericolo di disastro ambientale si somma alla confusione progettuale ed è per questo che non ci resta di consigliare a Sindaco, Assessori, Giunta e tecnici del comune di TV di andare su Wikipedia a leggersi cosa significa sostenibilità! A seguire il lavoro di analisi e di costatazioni sul Piano degli Interventi e quel che sarà della zona Aeroporto, quartiere S. Giuseppe e zone limitrofe.


0 commenti:

Posta un commento