domenica 28 settembre 2014

«Canova, no ai diktat di Marchi»

Ricordiamo a Manildo che se un futuro sviluppo dovesse esserci l'unico ente che potrebbe autorizzarlo è il Ministero dell'Ambiente attraverso la v.i.a.
Intanto noi cittadini del comitato restiamo in attesa dell'installazione delle centraline, come indicato dal Ministero, per sapere se questo aeroporto è ORA compatibile con le PERSONE e L'AMBIENTE.

«Sono portato a non prestare attenzione ai diktat, soprattutto se pronunciati in un momento di rabbia». Il sindaco Giovanni Manildo non si scompone di fronte alle accuse di immobilismo che gli ha rivolto Enrico Marchi, il presidente di Save, società che controlla l’aeroporto di Treviso. Il manager trevigiano è furioso per l’ennesima bocciatura arrivata dalla Commissione di Via del ministero dell’Ambiente al suo piano di sviluppo dell’aeroporto di Treviso. Ad agosto è infatti arrivato l’ennesimo “no”, il terzo, al progetto di Save. «La situazione...

Continua: 

0 commenti:

Posta un commento