domenica 11 settembre 2011

A TUTTI QUELLI CHE NON HANNO CAPITO

A TUTTI COLORO I QUALI A VARIO TITOLO E PER VARIE RAGIONI FONDATE E NON SCRIVONO IMPRECANDO E ACCUSANDO IL COMITATO, GRADIREI RICORDARE ALCUNI SEMPLICI PASSAGGI LOGICI CHE VI AIUTERANNO A FARE PACE COL CERVELLO.



1- LA COSTITUZIONE ITALIANA HA VARIATO DOPO LUNGA E ATTENTA DISCUSSIONE LA DICITURA IN RELAZIONE ALL'AMBIENTE E PIU’ PRECISAMENTE HA MODIFICATO" VALORE MORALE" CON "VALORE MATERIALE". QUESTA VARIAZIONE SIGNIFICA CHE L'AMBIENTE E’ UN DIRITTO DEI CITTADINI ED E’ UN LORO DIRITTO FRUIRNE COME BENE MATERIALE. SIGNIFICA QUINDI CHE OGNI CITTADINO HA IL DOVERE DI DIFENDERE QUESTO BENE MATERIALE PER GARANTIRE LA FRUIZIONE ATTUALE E FUTURA DEL BENE.

2- L'INTERESSE E LA TUTELA DEL DIRITTO AL LAVORO NON PUÒ ESSERE APPLICATO IN VIOLAZIONE DELLE LEGGI. SAREBBE COME DIRE CHE LE FORZE DI POLIZIA VIOLANO IL DIRITTO AL LAVORO DEI RAPINATORI.

3- SE GLI AMMINISTRATORI E I LORO INCAUTI ELETTORI SOSTENGONO PROGETTI E POLITICHE DI SVILUPPO ILLEGALI, INADEGUATE,INEFFICACI è INUTILE PRENDERSELA CON CHI OLTRE A DIFENDERE L'ESISTENTE, E’ IN GRADO DI PROPORRE SOLUZIONI UTILI A DIFENDERE I POSTI DI LAVORO E A CREARNE DI NUOVI CON SERIE PROSPETTIVE DI SVILUPPO!

4- SE FOSTE PADRI DI FAMIGLIA CON FIGLI NELLE SCUOLE ADIACENTI ALLA PISTA ,FORSE PRIMA DI STARNAZZARE IDIOZIE PRIVE DI UN SOLIDO COSTRUTTO RAGIONAMENTO , PENSERESTE DUE VOLTE A TUTTI I BENEFICI E ALLA RIDUZIONE DEI RISCHI CUI I DEBOLI SONO RISPARMIATI DALL'AZIONE RESPONSABILE DI CHI AGISCE NEL BENE COMUNE.
DIVENTARE O ESSERE CANI DA GUARDIA DI AFFARISTI SENZA SCRUPOLI E DI POLITICANTI OTTUSI E SENZA PROSPETTIVE DI FUTURO SOLO CON L'ILLUSIONE DI DIFENDERE IL DIRITTO AL LAVORO CHE PROPRIO GLI STESSI POLITICANTI E AFFARISTI VOGLIONO ABOLIRE PER LEGGE, VUOL DIRE NON CAPIRE LO SPORCO GIOCO DI FARCI METTERE L'UNO CONTRO L'ALTRO PER INDEBOLIRCI TUTTI.
MEDITATE SU QUESTO ANTICO PROVERBIO CINESE:

"QUANDO IL DITO INDICA LA LUNA, L'IMBECILLE GUARDA IL DITO".

CON VIVA CORDIALITA’ A TUTTI GLI IGNARI POSSESSORI DI CERVELLO

59 commenti:

  1. verremo a mangiare tutti a casa vostra

    RispondiElimina
  2. Scusate... mi sono dovuta iscrivere ma sappiate che non vi sostengo affatto.
    Sicuramente chi non ha procurato i documenti necessari ha sbagliato e su questo non ci piove ma che vi vantiate di aver a cuore l'impatto ambientale è una cazzata.
    L'aeroporto esiste da una vita. Non lo sapevate che sarebbe stata una rottura viverci vicino? O siete come quelli che comprano le case vicino al letto del Piave e poi piangono per avere soldi quando il fiume va in piena? Signori, il rispetto della legge è sacrosanto ma ci vuole anche coerenza. Vi siete aggrappati all'unica falla del progetto. Purtroppo però molte persone perderanno il loro posto di lavoro per i vostri capricci.

    RispondiElimina
  3. Vergognatevi, il vostro unico fine è far chiudere l'aeroporto perchè gli aerei non vi passino sopra casa, potevate non comprarle vicino ad un aeroporto non vi pare? Oppure era a voi oscura la presenza di un aeroporto in vicinanza? quando ho preso casa qui sapevo che era presente l'aeroporto. Se veramente ci tenete alla vostra salute e ritenete che l'aeroporto sia alquanto dannoso dovreste prendere e cambiare casa. E vi rendete conto di che danno provocate: gente che perderà il lavoro, calo turismo e a seguire. Altre città venete e non invidiano Treviso proprio perchè possiede un'aeroporto.

    un abitante di Quinto di Treviso favorevole all'aeroporto

    RispondiElimina
  4. Ecco perchè l'Italia va così male.. perchè esiste gente egoista come voi...

    RispondiElimina
  5. Parole sacrosante. Vi ricordo che c'è un aeroporto anche a Venezia, mezz'ora di macchina. E se girate per l'Europa vi accorgerete che quello di Treviso è l'unico aeroporto in pieno centro abitato. La salute prima di tutto. Dovreste essere voi a vergognarvi con tutto il rispetto per chi dovesse perdere il lavoro.

    RispondiElimina
  6. Si tratta di lavori di ristrutturazione di una pista non stiamo parlando di fare ampliamenti faraonici della struttura. Inoltre l'aeroporto esiste da piu di 60 anni, non è stato costruito ieri e molti fabbricati nelle sue vicinanze sono stati costruiti dopo.
    Per il sig. che afferma che quello di Treviso è l'unico aereoporto nelle vicinanze di un centro abitato (e stiamo parlando di una cittadina non di una metropoli) ricordo che esiste per esempio anche Ciampino quasi in centro a Roma oppure Tegel inglobato nella città di Berlino (solo per citarne un paio delle grandi città).
    Che idiozia.. le altre città fan di tutto per salvare i propri aereoporti e i trevigiani fan di tutto per chiudere il proprio...

    RispondiElimina
  7. Ci sono stato un mese fa a Berlino e l'aeroporto non è in pieno centro abitato. L'aeroporto di TV può far volare al massimo 16000 voli all'anno, oltre non può perchè non ha le autorizzazioni. C'è una legge e va rispettata. Se non ci sono i requisiti i lavori rimarranno fermi.

    RispondiElimina
  8. Abito a poche decine di metri dall'aeroporto, non ci lavoro nemmeno indirettamente eppure allo stesso modo non vi sostengo affatto, dovete solo vergognarvi per quello che state facendo....povera italia con gente come voi....

    RispondiElimina
  9. L'italia è povera per colpa di tutti quelli che scrivono commenit come quelli sopra....non avete capito niente. A noi l'aeroporto va bene ma vogliamo che rimanga delle dimensioni ammesse dalla legge, e cioè con un massimo di 16800 voli annui. Non vogliamo ne il doppio ne il triplo di inquinamento che già ci respiriamo. Dobbiamo morire di cancro noi e stare zitti perchè altrimenti disturbiamo la vostra sensibilità?

    RispondiElimina
  10. ma perche' visto che ci siete non fate chiudere anche la strada noalese e magari la tangenziale visto l'incalzante inquinamento atmosferico che provocano tutti i giorni? e perche' non invitate gli agricoltori della vostra zona ad andarsene dai loro terreni visto l'utilizzo di fertilizzanti e pesticidi che nessuno controlla? adesso vuoi vedere che il mercurio trovato in falda deriva dall' attivita' aeroportuale!!!! I vostri sono solo pretesti capricciosi con secondi fini che non tengono conto minimamente di quelle persone che direttamente e indirettamente lavorano con l' aeroporto e sfamano le proprie famiglie. Complimenti per aver dato questo impulso di vitalita' in tempi di recessione economica e di cassa integrazione dilagante alla citta' di treviso. Vi ricordo anche che la valutazione di impatto ambientale e' stata esclusa per i lavori di potenziamento e sviluppo delle infrastrutture di volo previste al canova (uff prot ctva 0001614 del 2.5.2011).E' da 70 anni che l' aeroporto e' parte integrante della citta' di treviso e dei trevigiani e adesso arrivate voi e volete stravolgere questa realta' radicata del territorio. Fatevi un esame di coscienza voi possessori di cervello e mi raccomando guardate la luna e non il dito che la indica. BYE BYE

    RispondiElimina
  11. IO DICO SOLO CHE TUTTI I MAGISTRATI SONO COMUNISTI ECCO PERCHE' HANNO BLOCCATO I LAVORI. MA VERGOGNATEVI VOI CHE NON VE NE FREGA NULLA DEL MONDO IN CUI VIVETE E SOPRATTUTTO CHI E' DA QUINTO E DICE CHE GLI PIACE ESSERE CAGATO IN TESTA. POI SE IN FUTURO TUO FIGLIO AVRA' UN TUMORE DI CHE E' STATO IL FATO COSI' ALMENO LA COSCIENZA TE LA CREDERAI PULITA...

    RispondiElimina
  12. a proposito dell anonimo che dice che i voli triplicheranno e che moriremo tutti di cancro mi faccia sapere ad oggi quali sono le compagnie ( NOME E COGNOME ) oltre a ryanair, wizz air e transavia che verranno a treviso. a me non ne risulta neanche una. anzi mi risulta che con quanto intrappreso dal comitato si rischi di perdere definitivamente le compagnie aeree sopracitate che operavano al canova.complimenti per la bella mossa. e comunque nel potenziamento delle infrastrutture di volo c' era la condizione di non aumentare il numero di voli ,pertanto trovo assurdo parlare di triplicamento dei voli nell 'immediato. e' pura fantasia di chi vuol buttare benzina nel fuoco.

    RispondiElimina
  13. in risposta a tutti quelli che sono favorevoli all'aeroporto non sparate idiozie ..c'era un aeroporto co 10 aeroplani al giorno no ogni minuto circa . vi invito a passare una giornata una solo quando c'è attività di volo ma pportate i vostri figli a a vedere gli aeri e fateli respirare quella puzza di carburante fategli mangiare l'insalata del nostro orto ..i vostri posti di lavoro le vostre attivita sono nate dopo che hanno ampiato l'aeroporto e i voli ..non ne potete fare una colpa a noi .....un disoccupato non per colpa della chiusura dell'aeroporto .sveglia gli interessi di politici non devono intaccare la nostra salute

    RispondiElimina
  14. Non serve invitare a passare una giornata nelle vicinanze quando c'è la normale attività aeroportuale; chi commenta qui sicuramente vive nei paraggi come voi e sa di cosa stiamo parlando...fate meno le vittime per cortesia...
    mi raccomando niente piu' vacanze in aereo per voi del comitato in quanto per i vostri comodi qualcun altro dovra' respirare la puzza del vostro aereo...oppure degli altri ve ne fregate?? si sono sicuro che e' proprio cosi'!
    Predicate bene e ........

    RispondiElimina
  15. Questo comitato è perfetto per farsi prendere in giro dalla classe politica che con tanta forza attacca. Fa in modo che ci siano ottime scuse per i ritardi nei lavori e per disperdere soldi, proprio quello che i politici più avidi desiderano col cuore. Nel frattempo farà perdere lavoro (qualche lavoro è già saltato), impoverirà il territorio e darà voce a populisti di vario genere che prenderanno in giro per primi quelli del comitato. A meno che non siano essi stessi quelli che fanno i politici. Bravi. Così si fa in un momento di crisi come questo. E ha ragione chi ha scritto prima di me: se siete coerenti non salite su un aereo, che a leggere voi lavorare in un aeroporto è una condanna a morte. Volare sarebbe partecipare a un massacro.

    RispondiElimina
  16. CHE POI MI CHIEDO... A CHI HA DETTO "vi invito a passare una giornata una solo quando c'è attività di volo ma pportate i vostri figli a a vedere gli aeri e fateli respirare quella puzza di carburante fategli mangiare l'insalata del nostro orto ..." MA.... LAVORAR MAI? PASSATE TUTTO IL GIORNO A GUARDAR GLI AEREI? AMMAZZA CHE FORTUNA CHE AVETE. DAI SU... SIATE SERI. SENTIRETE SI' E NO 10 VOLI IN TUTTO TRA MATTINO MEZZOGIORNO E SERA. NON STATE LA' A FAR I BAMBINI CAPRICCIOSI. AH.. MI RACCOMANDO... A LAVORARE DOVETE ANDARE CON LA BICI PERCHE' L'AUTO INQUINA... EH GIA'... SCOPERTO DA POCO ANCHE QUESTO!

    RispondiElimina
  17. Mi fa paura questa ignoranza dilagante...Sapete cosa facciamo? tutti quelli del raggio di 2km dall'aeroporto abbandoneranno le case e i luoghi in cui sono nati, perché gente come voi vuole gli aerei a 10min di auto in centro e non gli frega nulla del prossimo, tanto voi cosa ne sapete di quanto costano le case a quinto, Canizzano, s.angelo e s.Maria sul Sile, s.Giuseppe, da quanto uno ci abita ecc, a voi basta prendere l'aereo per farvi una vacanza. Tutta questa situazione mi ricorda molto come quando la polizia va nel sud Italia ad arrestare il mafioso e viene contestata perché il mafioso da lavoro. IL COMITATO NON HA CHIESTO IL BLOCCO DEI LAVORI SE FOSSE STATO PER NOI IL CANOVA AVREBBE POTUTO RIAPRIRE ANCHE DOMANI NOI VOGLIAMO SOLO ESSERE TUTELATI XCHE' SE NON LO SAPETE PIU' AUMENTANO I VOLI + AUMENTANO I RISCHI CONNESSI E IN UNA STRUTTURA SITA IN QUESTO CONTESTO CI DOVRA' PUR ESSERE UN LIMITE A TUTTO? O NO? TANTO VOI CHE VE FREGA...

    RispondiElimina
  18. Siete degli egoisti ... pensate solo a voi stessi ...
    Ve lo dice una persona che comunque lavora ma che è stanca delle
    persone come voi che non avete niente di meglio da fare ...
    e poi leggendo i vs. commenti siete anche maleducati,presuntuosi...
    non capite che avete sbagliato a bloccare i lavori ... potevate fare
    tutte le richieste del caso ma senza arrivare a tanto !!!
    se siete persone di buon senso ... ritirate l'esposto ! Sbagliare è umano ...
    perseverare è diabolico !!!

    RispondiElimina
  19. Le persone disinformate come te rovinano questo mondo...Noi non abbiamo bloccato i lavori lo ha deciso la MAGISTRATURA...Noi non abbiamo chiesto la chiusura del Canova, ma solo che venisse messo un tetto max ai voli come ha deciso il MINISTERO DELL'AMBIENTE NEL 2007...Ti/vi sembra che sia stato il comitato ha inventarsi queste cose?...

    RispondiElimina
  20. Come qualcuno ha già detto noi vogliamo mantenere 16800 voli consentiti all'anno (44 al giorno). Appena l'aeroporto aprirà, tutti quelli che ci lavoravano riavranno il loro posto di lavoro. Per chi crede che il numero dei voli rimarrà invariato, sveglia, aggiornatevi. Ogni anno i voli aumentano, è tutto documentato. Volete più voli, basta che rispettiate le norme in vigore. Se io ho acquistato casa sapendo che potevano volare circa 44 aerei al giorno e dopo 5 anni questi voli diventano 110 non mi va più bene, soprattutto se non possono farlo senza infrangere le norme. C'è un parere negativo dell'Ente competente sull'aumento dei voli: massimo 16800 voli all'anno. L'anno scorso sono stati 20440, già oltre il limite. Se costruisci casa e non rispetti la distanza dai confini te la fanno buttare giù. Negli ultimi anni c'è stato un picco di persone affette da cancro, nelle zone vicine all'aeroporto, una fatalità? E poi, a che serviranno tutti sti voli. C'è un aeroporto a mezz'ora da qui. Dei turisti che arrivano a Treviso il 5% si ferma in città, gli altri vanno a Venezia. Sveglia, a noi l'inquinamento e a Venezia i soldi, documentatevi. Siete solo persone viziate. E'inutile parlare con voi. Notti insonni perchè gli aerei partono alle 2, 3 di notte, perchè sarà così se come previsto i voli diventeranno 40000 e oltre. Ma tanto a voi cosa interessa, mica è vostra la casa, mica li avete spesi voi tutti i vostri risparmi per acquistarla. Se muori di cancro a che ti servono i soldi?

    RispondiElimina
  21. Tessera-Venezia-Treviso, quasi quasi ne farei un altro di aeroporto, 3 sono pochi. Non dovevano neanche cominciare i lavori. Bastava spostare Istrana ad Aviano ed il Canova ad Istrana, in aperta campagna. Avrebbero messo d'accordo tutti.

    RispondiElimina
  22. Quinto non è una prigione e i soldi per farsi casa o comprarla li hanno spesi tutti, non solo voi....la strada per andarsene (mostruosamente inquinata) la conoscete se avete tanta paura a vivere qui...nessuno vi trattiene!

    RispondiElimina
  23. Il nostro tessuto sociale è profondamente malato se molti, commentando una sentenza come questa, si fermano solo agli effetti sull'occupazione e sull'economia senza riflettere sulle cause e sulle circostanze. La legalità per molti è diventato un fastidioso impiccio e non una delle regole fondanti del vivere civile ed è avvilente vedere come chi si adopera per farla rispettare venga additato come un "nemico". Per ignoranza, certo, ma anche per una sensibilità oramai avvelenata.

    RispondiElimina
  24. Siete quasi come gli animalisti...tante belle parole e poi tutti a trarne profitto quando si puó.
    Non volete l'aeroporto? Ok, ma d'ora in poi tutti coloro che hanno sostenuto questa ridicola protesta, le vacenze ve le farete in macchina o treno.

    RispondiElimina
  25. moglie ubriaca e botte piena...

    se poi vi chiudono l'aeroporto e l'economia nella Marca ne risente, sarete responsabili per coloro che perderanno posti di lavoro.

    RispondiElimina
  26. Bello sentire che l'unica vostra preoccupazione sono le vacanze, bravi. Ripeto c'è un aeroporto a mezz'ora da qui e c'è il treno per raggiungerlo. All'intelligentone che ha scritto alle 04.44, se vendo la casa per andarmene ci perdo metà soldi, me li dai tu 100000€. Pensa prima di parlare deficiente.

    RispondiElimina
  27. lo so che non e' tutta colpa del comitato questo stallo dei lavori, pero siete stati voi a creare indirettamente questa situazione, pertanto prendetevi le vostre responsabilita'.Inoltre cercate di mettervi d' accordo tra di voi, perche' l' altro giorno quasi pentiti avete amesso che volevate che l'attivita' al canova riprendesse il prima possibile nel rispetto delle regole, mentre ieri sera su rete veneta avete annunciato che volete la chiusura definitiva del canova e il trasferimento di tutta l'attivita' all' aeroporto di istrana. Mi sembra una dichiarazione egoistica ed individualistica che fa capire che tipo di movimento siete. Come diceva qualcun altro prima di me predicate bene e razzolate male. Fate presto voi a parlare tanto sicuramente avete un posto di lavoro garantito. Bisogna saper convivere con il progresso per il bene di tutti. La cosa piu' giusta che dovevate fare era,quando riapriva il canova, contare quotidianamente i voli e se effettivamente risultavano aumentati protestare.

    RispondiElimina
  28. Secondo te perchè potenziano la pista. La visibilità da 400 mt passa a 200 mt, sale di categoria. Hanno investito 18 milioni di euro per mantenere lo stesso numero di voli 20500 già oltre quelli consentiti di 16800 e quindi già fuori norma. Abbiamo tutto il diritto di protestare. Quando parlate di posti di lavoro a cosa vi riferite, a chi ci lavora nell'aeroporto e quindi per 1 anno starà a casa o ai potenziali nuovi posti di lavoro che l'aeroporto ampliato dovrebbe garantire?

    RispondiElimina
  29. In Italia ci sono leggi che tutelano la convivenza con le grandi strutture come l'aeroporto e gli abitanti. L'aeroporto militare non era rumoroso ed imquinate come ora. Noi abbiamo fatto ricorso al TAR perchè i voli erano aumentati soprea la soglia consentita e questo aumento non si fermava. C'è una direttiva del ministro dell'ambiente che impedisce al Canova di avere più di 16.300 voli/anno nel 2010 dati ufficiali assotraspori erano 20.600. Allora cosa dovevamo fare? le leggi sono fatte per esssere rispettate e per tutelare i cittadini. Chiedete il conto a Marchi presidente di SAVE non a noi.

    RispondiElimina
  30. dare la colpa dello stallo dei lavori al comitato è una bella scusante per parare il deretano a quelli che hanno mal progettato e programmato i lavori. Dovevano finire in ottobre e sono slittati a dicembre e c'era gente che diceva che sarebbero andati avanti per altri sei mesi. Il nostro era un atto dovuto per la difesa della salute e dell'ambiente., SAVE invece ha mal pianificato tutto il progetto mettendo in difficoltà anche chi con l'aeroporto ci lavora. Chiedete a marchi non a noi.

    RispondiElimina
  31. si puo' essere d' accordo sul fatto che siano rispettati come da legge il numero di movimenti aerei previsti, ma se non sbaglio questa non e' la prerogativa del vostro comitato stando a dichiarazioni apparse su tv e giornali.Il comitato infatti ha espresso chiaramente di voler rifilare tutti i voli del canova al vicino aeroporto militare di istrana per la gioa dei residenti di istrana che a loro volta formeranno un comitato per impedire l'attuazione di tale progetto. Morale della favola , in un periodo di difficolta' economica, chi oggi puo' investire su questa struttura si stanchera'di farlo, rischiando cosi'di far perdere l'operativita' dell' aeroporto con tutti i danni economici,occupazionali e turistici che ne derivano

    RispondiElimina
  32. sembrate napoletani che non vogliono la discarica sotto casa.
    io quasi quasi domani comincio a lamentarmi perché mi hanno costruito un palazzo davanti casa ed ora ho l'ombra in giardino, poi potrei protestare perché il bar sotto casa fa rumore la sera e cosi via...

    ps:( per il genio che offende) l'aeroporto c'é da 70anni, non venitemi a dire che non sapevate che le vostre case non si sarebbero svalutate con il tempo...cosa pensavate? che l'aeroporto chiudesse??? E come se comprassi casa vicino ad una discarica e dopo 70 anni cominciassi a lamentarmi per la puzza...sveglia!Se t'hanno venduto casa a buon prezzo, c'era un motivo.
    E per il genio che da

    RispondiElimina
  33. Ma quali danni economici. Siete gente pigra di natura. Cosa cambia prendere l'aereo a Treviso o ad Istrana, poveri, dovete prendere la macchina e fare 10 km. Con la differenza che ad Istrana sei in aperta campagna, se cade un aereo magari cade su un campo di patate, se cade a Treviso fa una strage. Sicuramente qualcuno ad Istrana non sarà contento ma in proporzione molti meno che a Treviso. A noi l'inquinamento e a Venezia i soldi, aprite gli occhi.

    RispondiElimina
  34. si, perché no? spostiamolo ad Istrana e poi saranno problemi altrui...Napoletani proprio...
    Non venitemi a dire che Quinto é una megalopoli.
    Per vostra informazione circa il 90% dei voli non sorvola treviso in quanto atterra proveniendo da Quinto e decolla nella stessa direzione. Solo in caso di vento in coda moderato la situazione cambia. La verita é che il progresso vi va bene solo quando vi fa comodo.

    RispondiElimina
  35. Mi scuso per l'offesa ma diciamo come stanno le cose veramente. L'aeroporto è diventato civile dal 1997 mi pare e c'erano 1000 voli all'anno. Quando ho acquistato casa (e non me l'hanno regalata anzi) volavano 10000 aerei/anno e non erano rumorosi come adesso. Le carte in tavola sono cambiate senza averne il permesso. 16300 voli all'anno sono consentiti, è chiaro questo......non 40000, sono troppi per la superficie a disposizione. E' come mettere il motore di una Ferrari in una Punto. Siamo a Treviso non a Roma, e c'è già un aeroporto a pochi km da qui. Accontentatevi.

    RispondiElimina
  36. Per tua informazione, se l'ampliamento dell'aeroporto andrà a buon fine, l'80% degli aerei decollerà verso Treviso, non più verso Quinto. Ti va bene lo stesso? Adesso ti fa comodo così, perchè non abiti a Quinto. Il Napoletano sei tu, vergognati.

    RispondiElimina
  37. E se un Boeing 747 che parte da una pista sottodimensionata cade su Treviso, per i morti usiamo la legge del taglione e partiamo dal Comitato pro aeroporto?

    RispondiElimina
  38. seeee...un Airbus A380...
    I lavori sulla pista dovevano permettere all'aeroporto di passare da categoria I a categoria III, cioé atterraggio e decollo con visibilitá di 200m, visti i disagi continui degli anni passati. Mi ricordo che per 2 settimane hanno spostato tutti i voli al Marco Polo per scarsa visibilitá.

    RispondiElimina
  39. Semplice, il Boeing 747 non deve partire da Treviso. Per 16300 voli/anno la pista andava bene.

    RispondiElimina
  40. per fortuna qualche tempo fa non mi hanno assunto all'aeroporto altrimenti grazie a voi ora sarei a casa a maledirvi....sarebbe giusto che quando vi daranno torto vi mandassero a casa il conto dei danni che avete inutilmente provocato!

    RispondiElimina
  41. Siete voi a dover risarcire noi per non aver rispettato le norme. Carta canta bello mio.

    RispondiElimina
  42. Ecco bravi lasciate cantare le carte fino alla fine, nel frattempo cominciate a vergognarvi.....

    RispondiElimina
  43. abitante di canizzano14 settembre 2011 13:56

    ci vuol coraggio ad affermare che i voli di adesso sono piu' rumorosi di quelli di una volta! non vi ricordate piu' dei voli militari di 20 anni fa, a me hanno leso l'udito e ogni 6 mesi ne precipitava uno. comunque grazie di cuore al comitato e a chi non ha fornito i dovuti chiarimenti al tar per essere riusciti a peggiorare la situazione economica ed occupazionale non certo florida di treviso. a dimenticavo non serve dare dell' imbecille a chi non la pensa come voi!

    RispondiElimina
  44. questo è solo uno dei tantissimi comitati esistenti che nel giro di pochi mesi sparirà o quasi ma che nel frattempo contribuisce orgogliosamente a portare l'italia alla rovina.

    RispondiElimina
  45. Ma dove sono tutti questi benefici, dimostratelo. Troppo comodo parlare per chi non abita vicino all'aeroporto. Se parliamo di posti di lavoro posso essere d'accordo con voi ma se il problema sono le vacanze, la "scomodità" nel prendere l'aereo a Venezia anzichè a Treviso, allora vergognatevi. La salute prima di tutto.

    RispondiElimina
  46. L'afflusso di gente non va solo a Venezia, magari non a Quinto che non c'é niente da vedere, ma credo che Asolo, Valdobbiadene, Casterfranco...siano d'interesse, come tutto il comprensorio delle dolomiti d'inverno e d'estate. Ricordatevi che esiste anche l'aeroporto di Verona con al Ryanair, ma poi tutto il turismo va in Alto Adige a questo punto.
    Mi fa ridere la salute prima di tutto...Si, la vostra...a voi non frega niente di coloro che abitano ad Istrana o vicino a Tessera.
    Italia, repubblica delle banane, dove tutti pensano per se...

    RispondiElimina
  47. Allora, Tessera è in mezzo alla laguna. Io abito a 200 mt dalla pista e l'aria inquinata la respiro da vicino. Se vuoi ti invito a bere un caffè una sera, se riapriranno l'aeroporto, così senti che buon prufumino di carburante c'è. Con la salute non si scherza, finchè tocca agli ok ma fossi tu ad avere un tumore non rideresti tanto, caro mio. Siamo pieni di aeroporti, l'hai detto tu stesso. Treviso è il 16° aeroporto d'Italia come importanza, non vi basta. Per una città di 100000 abitanti è anche troppo. Spero veramente che lo chiudano del tutto.

    RispondiElimina
  48. Allora, Tessera è in mezzo alla laguna. Io abito a 200 mt dalla pista e l'aria inquinata la respiro da vicino. Se vuoi ti invito a bere un caffè una sera, se riapriranno l'aeroporto, così senti che buon prufumino di carburante c'è. Con la salute non si scherza, finchè tocca agli altri ok ma fossi tu ad avere un tumore non rideresti tanto, caro mio. Siamo pieni di aeroporti, l'hai detto tu stesso. Treviso è il 16° aeroporto d'Italia come importanza, non vi basta. Per una città di 100000 abitanti è anche troppo. Spero veramente che lo chiudano del tutto.

    RispondiElimina
  49. Siete talmente abituati ad infrangere le norme che per voi è diventata una normale routine. I lavoro dovevano essere sospesi martedì ed infatti stanno ancora lavorando. Bel esempio. Così funziona in Italia.

    RispondiElimina
  50. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  51. le case nelle vicinanze dell'aeroporto oramai ci sono. i comuni su cui insiste l'aeroporto hanno concesso le licenze edilizie e si sono beccati i soldi per gli oneri di costruzione e di urbanizzazione e con quei soldi hanno dato... servizi alla comunità. ora se tutti stesseroi zitti, proprio quell'aeroporto che tu tanto difendi potrebbe diventare un pericolo per chi vive nelle vicinanze visto che la fase più critica in un volo la si registra in fase di decollo e di atterraggio. non pensATE mai a chi potrebbe trovarsi un aereo in casa? Per di più a tuttoggi il comune di treviso e quello di quinto non hanno vincolato il territorio come la legge prevede.

    RispondiElimina
  52. "Prima ti ignorano,poi ti deridono,poi ti combattono.Poi vinci." il grande Gandhi direbbe cosi! abbiamo rotto il giochino ad affaristi e faccendieri che in barba ad ogni norma hanno rovinato l'italia, rendendola un deposito di veleni e tumori , le regole valgono per tutti!
    WW il comitato!

    RispondiElimina
  53. buongiorno signor Faraoni, per caso stasera mi ospiterebbe a cena? Io lavoravo con le persone che arrivano dall'aeroporto e le ospitavo nel mio b&b a Treviso...adesso, da quando è chiuso l'aeroporto, gli ospiti sono diminuiti, e se non riaprirà più grazie a lei, mi manterrà lei, vero? E perché non chiudiamo anche la Noalese?

    RispondiElimina
  54. Resto basito per il persistente egoismo del comitato che non capisce che si tratta di sopravivenza di 300 famiglie più' l' indotto e non di mero arricchimento. Giusto contenere i voli, ma a voi che avete un posto di lavoro sicuro non basta. Voi volete la chiusura definitiva del canova visto che secondo voi gli aerei cadono di frequente sulle case di quinto scaricandoli magari ai cittadini d' istrana. Complimenti per la fratellanza e l' altruismo. Aggiungo e concludo a chi ha detto che le case oramai ci sono che anche l' aeroporto oramai c'e' e da più' tempo delle case pertanto..............

    RispondiElimina
  55. L'aeroporto c'è da molti anni ma non puoi ampliarlo perchè c'è una legge che lo impedische. Quindi o si rifà la legge o vi accontentate di 16300 voli. La situazione è questa, chiaro. Ci sono i documenti non mi sto inventando niente.

    RispondiElimina
  56. fate schifo, non serve aggiungere altro

    RispondiElimina
  57. X il signore del b&b a Treviso: con un parco del sile messo a punto come si deve non avrebbe bisogno dell'aeroporto per riempire il suo bed&breakfast anzi forse potrebbe aprire un bel agriturismo che oltre ad evitare un cancro o una leucemia a qualche bambino, sarebbe per lei ben più remunerativo.Non stia al giochetto dei politici che ci fanno apparirire il loro aeroporto come l'unica via per il conseguimento del benessere,loro come sempre fanno i loro interessi!
    Nessuno chiede di chiudere l'aeroporto ma di mantenere il numero di voli ad un livello accettabile, anche per tutelare la salute di chi ci vive!

    RispondiElimina
  58. TREVISO – Artificieri e vigili del fuoco al lavoro, questa mattina, per disinnescare un ordigno bellico rinvenuto nei giorni scorsi nel cantiere dell’Aeroporto Canova.

    Le operazioni hanno preso il via alle 9,30 circa di questa mattina.

    Si tratta di una piccola bomba, del peso di circa 5 chili, spuntata dal sottosuolo durante i lavori di scavo.

    L’area è stata messa in sicurezza, le operazioni dovrebbero durare qualche ora.

    RispondiElimina
  59. ma voi state continuamente davanti al computer? a lavorare mai???

    RispondiElimina