mercoledì 2 febbraio 2011

ASSEMBLEA ORGANIZZATIVA DEL COMITATO

VENERDI' 4 FEBBRAIO ALLE ORE 21.00 PRESSO IL TENDONE PROLOCO DIETRO LA CHIESA DI CANIZZANO
ASSEMBLEA ORGANIZZATIVA DEL COMITATO AEROPORTO DI TREVISO
tutta la cittadinanza è invitata

NO ALL'AMPLIAMENTO DELL'AEROPORTO “CANOVA”
SI ALLA SALVAGUARDIA DELLA SALUTE E DELLE PROPRIETA' DEGLI ABITANTI DI TREVISO E QUINTO

Dopo le ripetute ed insistenti richieste alle autorità competenti di fare chiarezza sulle condizioni di inquinamento acustico ed atmosferico prodotto dall'attività aeroportuale del “Canova”, il COMITATO PER LA RIDUZIONE DELLL’IMPATTO AMBIENTALE DELL’AEROPORTO DI TREVISO a nome di migliaia di cittadini chiede una volta per tutte che sia fatta CHIAREZZA.

Noi non ci riteniamo depositari della verità, ma proprio perché l’inquinamento aeroportuale ha sconvolto la nostra esistenza e creato grosse preoccupazioni per il nostro futuro, riteniamo che i Cittadini di Treviso e Quinto abbiano il sacrosanto DIRITTO di sapere che aria respirano, quanti veleni come polveri sottili, Pm10, benzene, piovono quotidianamente sulle proprie teste, se vengono rispettati i termini di legge di impatto acustico, se l'adiacente Parco del Sile subisce danni ambientali.

Ci siamo documentati e, increduli, abbiamo scoperto che non esiste NULLA!!! Le risposte date dagli enti competenti hanno prodotto documenti approssimativi, vecchi di decine d'anni. Non solo! Per una attività economica di tali dimensioni non esiste nessuna Valutazione di Impatto Ambientale come il Ministero richiede dal 2005. L’inosservanza delle prescrizioni del così detto Decreto di V.I.A. ha permesso per anni che i nostri sacrosanti diritti fossero calpestati e dà oggi la possibilità alle società SAVE e AERTRE di procedere all'ampliamento dell'aeroporto “Canova”.

E' UN CRIMINE PERPETRATO SULLE SPALLE DEI CITTADINI PERMETTERE L'AMPLIAMENTO DEI VOLI DAGLI ATTUALI 50/60 AI PREVISTI 150/180 SENZA UN'APPROPRIATA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE COME LA LEGGE TUTT'OGGI PREVEDE.

PERCHE' GLI ABITANTI ADIACENTI ALLA ZONA AEROPORTUALE DOVEBBERO VEDERSI SVALUTATE LE PROPRIETA' IMMOBILIARI A CAUSA DELLE INADEMPIENZE LEGISLATIVE DI REGIONE, PROVINCIA, COMUNI DI TREVISO E QUINTO, FAVORENDO SOLO GLI INTERESSI ECONOMICI DI SAVE/AERTRE?
In un paese civile le Istituzioni dovrebbero adoperarsi per ridurre tutti i rischi per la salute e per l'ambiente come l'art.32 della nostra Costituzione prevede, invece a Treviso si minimizza in nome di un progresso e uno sviluppo che non salvaguarda gli interessi economici collettivi ma solo quelli di SAVE/AERTRE. 
email: comitatoaeroportotv@gmail.com

 

1 commenti: