mercoledì 17 aprile 2013

"L'obiettivo finale di SAVE: voli ogni 4 minuti sul Canova"

Ci voleva un giornalista per ricordare alla politica e a questa pigra campagna elettorale quali sono gli obbiettivi di SAVE? Qualche politico può incominciare a pensare quali impatti sul territorio e quali ricadute socio ambientali può avere l'obbiettivo di un volo ogni 4 minuti? Bello fare promesse idilliache sul turismo illudendo commercianti ed albergatori senza dire
che il raddoppio dei voli porterà al raddoppio dell'impatto acustico e degli inquinanti aerei e tutto ciò si riverserà sulla popolazione e sul Parco del Sile. Per non parlare dell'impatto sulla mobilità nelle zone interessate già da un traffico congestionato di frote all'aeroporto. Su quest'ultima criticità, visto che il PAT, Piano di Assetto del Territorio è ancora al vaglio della politica e sulla viabilità di fronte all'aeroporto esiste la confusione totale i candidati dovrebbero dire la loro. Al momento c'è una cosa certa le esigenze a le necesità di SAVE non coincidono con quella del Comune di Treviso non solo per la diversità di progetto ma soprattutto per quanto riguarda la copertura economica tutta sulle spalle degli enti pubblici e qui parliamo di milioni di Euro!!!

Articolo Gazzettino di Treviso del 16 Aprile 2013

0 commenti:

Posta un commento