giovedì 14 marzo 2019

TREVISO 15 MARZO 2019: MARCIA PER IL CLIMA




Costituzione della Repubblica Italiana
«La Repubblica TUTELA LA SALUTE come FONDAMENTALE DIRITTO dell'individuo e interesse della collettività».
_______________________________________
TREVISO È UNO DEI SITI PIU’ INQUINATI D’ITALIA CON UN AEROPORTO IN CITTA’ INCOMPATIBILE CON IL CONTESTO AMBIENTALE E CIVILE IN CUI È INSERITO E SU CUI RICADE IL SUO RILEVANTE IMPATTO.
NONOSTANTE I DATI RACCOLTI DA UNA PLURIENNALE LETTERATURA SCIENTIFICA NAZIONALE E INTERNAZIONALE, IL PESO DELL’INQUINAMENTO AEROPORTUALE SULL’AMBIENTE È AD OGGI ANCORA SCARSAMENTE CONSIDERATO!
_______________________________________
L’INQUINAMENTO AERONAUTICO A TREVISO PRODUCE:
  • RUMORE: CON SUPERAMENTO LIMITI DI LEGGE
  • INQUINAMENTO CHIMICO TIPICO: NANOPOLVERI, INQUINANTI ASSORBITI E GASSOSI, METALLI PESANTI
  • GAS SERRA: A TREVISO 100 TONNELLATE/ANNO DI CO2


CHE DETERMINANO


  • CONSEGUENZE SANITARIE
  • CAMBIAMENTO DEL CLIMA
  • PEGGIORAMENTO QUALITA' DI VITA
  • MANCATA PROTEZIONE DEL PARCO DEL SILE
BASTA SOPRUSI - ILLEGALITA' - ARROGANZA
E' DIRITTO FONDAMENTALE DI OGNI CITTADINO VIVERE IN UN AMBIENTE SALUBRE E SANO
L’INQUINAMENTO NON FA SCONTI A NESSUNO
_______________________________________
La collocazione dell’inadeguato sedime aeroportuale trevigiano, in una assurda concentrazione di aeroporti contraria alle Direttive europee (n° 3 in ≈ 30 km lineari: Istrana Treviso - Venezia), con conseguente traffico veicolare indotto in una viabilità già al collasso, risulta infelice, inadatta, ambientalmente molto impattante, necessaria di ampi spazi non disponibili e circondata da insediamenti abitativi e obiettivi sensibili (scuole-chiese-ipermercati-distributori carburanti-….). Inoltre confina e parzialmente ricade all’interno del perimetro del Parco Naturale Regionale del Fiume Sile, con siti Rete Natura 2000 che dovrebbero essere particolarmente protetti e con allevamenti ittici a ridosso della pista, costituenti richiamo di volatili influenti su possibili impatti con aeromobili.

In considerazione delle numerose inadempienze – criticità - illegalità, dell’arroganza riscontrabile nella gestione che non pone mai limiti all’incremento delle movimentazioni aeronautiche e della totale inesistenza delle Istituzioni nel far rispettare le imposizioni ripetutamente rinnovate e le Normative vigenti, il Comitato ribadisce l’assoluta incompatibilità del territorio con le penalizzanti esigenze operative dell’infrastruttura aeroportuale e richiede consapevolmente l’attuazione di una soluzione compatibile e definitiva:

la chiusura dell’aeroporto “A. Canova” di Treviso.


S.I.P. Comitato Aeroporto Treviso - via Nogarè, 15 - 31055 Quinto di Treviso - TV